Offro lezioni di pianoforte a bambini, ragazzi e adulti, sia totali principianti che di livello basso o intermedio.
Una lezione standard dura un’ora; eventualmente ci si può mettere d’accordo su durate diverse (da un minimo di mezz’ora a un massimo di tre ore, con un incremento minimo di mezz’ora alla volta).

Sono un ragazzo di 23 anni con una laurea triennale in pianoforte classico conseguita presso il Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso e ho da sempre dimostrato una buona propensione per l’insegnamento, incoraggiata anche dalla mia stessa docente di Conservatorio, con la quale sto seguendo un percorso di tirocinio. Da qualche tempo ho iniziato a insegnare anche online a livello internazionale, con risultati per ora soddisfacenti e gratificanti.

Il mio metodo d’insegnamento si basa sulla costruzione, fin dall’inizio, di una tecnica pianistica solida e dell’acquisizione di un buon metodo di studio, con tutta una serie di consigli per ottimizzarne la qualità e fare rapidi progressi. Oltre al lato tecnico, cerco anche di avere cura del lato musicale generale, sia fornendo durante alcune lezioni degli spunti riguardanti la teoria musicale (compresa la lettura di spartiti), sia lavorando molto su effettivi pezzi di musica piuttosto che esercizi puramente meccanici, curandone l’aspetto musicale e del fraseggio.
La tecnica che insegno è basata sul lavoro del grande didatta di fine Ottocento Vincenzo Scaramuzza, ed è basata su un utilizzo armonioso di tutta la struttura del braccio (spalla, braccio, gomito, avambraccio, polso, mano e dita) che aiuta a liberarsi da tensioni muscolari indesiderate e ad avere un’ampia gamma timbrica utilizzabile per dare maggiore espressività alla propria musica: è quindi adatta anche a chi lo strumento già lo suona ma vuole migliorare ulteriormente.
Con i bambini il lavoro è leggermente diverso, tendo a utilizzare metodi specifici che hanno l’obiettivo inizialmente di fargli prendere confidenza con la tastiera, gli elementi musicali primari e la lettura delle note sul pentagramma; solo successivamente procedo a introdurre poco alla volta alcuni elementi di tecnica pianistica, a seconda anche di come risponde il bambino in questione. Chiaramente la priorità è che il bambino si diverta e non trovi la lezione pesante o noiosa.

IMPORTANTE: il mio campo principale è la musica classica. Di jazz non so nulla, quindi non posso insegnarlo. Di pop o altri generi simili posso insegnare solo alcuni elementi generali – ad esempio come costruire gli accordi a livello sia teorico che pratico, oppure lavorare insieme sul fraseggio di una canzone. Tuttavia il campo in cui rendo al meglio e nel quale posso fare un percorso più serio e lungo con risultati migliori è senza dubbio la musica classica. Sono disponibile anche a preparare persone per sostenere un esame di ammissione a un Conservatorio.